Blog

Engagement sui social network: il nostro esperimento
January 11th, 2017 9:00 am


Per i professionisti del marketing il termine Customer Engagement non rappresenta affatto una novità. Le strategie per coinvolgere emotivamente i potenziali clienti sono il nostro lavoro quotidiano e dovremmo essere in grado di rendere il pubblico partecipe delle attività di comunicazione e innovazione. Siamo certi che sia così? Le nostre strategie sono davvero efficaci o potrebbero essere migliorate?

Questo interrogativo è nato dalla lettura di un report di Gallup, How Millennials Want to Work and Live: i Millennials americani, la generazione nata tra il 1980 ed il 2000, mostrerebbero un minor grado di consumer engagement rispetto alle altre generazioni e quindi un minor attaccamento emotivo e psicologico ai brand.

Molto diversi sarebbero i dati relativi alle altre generazioni. Se il 38% degli appartenenti alla Silent Generation (nati tra l’inizio degli anni '20 e la metà degli anni '40) e il 33% dei Baby Boomers (nati nel secondo dopoguerra, fino all'inizio degli anni...

Come pianificare il Social Media Marketing nel 2017? Ecco 7 ingredienti per una strategia di successo
December 13th, 2016 9:20 am


Il mobile è il futuro? Non proprio. A giudicare dalle tendenze dell'anno che sta per volgere al termine, il mobile è il presente. Secondo i 
dati recentemente analizzati da ComScore, in Italia circa 7 persone su 10 utilizzano principalmente smartphone e tablet per collegarsi al web. Rispetto al 2015 gli italiani che utilizzano soltanto il desktop per navigare sono diminuiti di quasi il 20%!
 
Per un'azienda riuscire a comunicare in modo efficace con il proprio pubblico è un'attività cruciale in termini di marketing: è fondamentale avere chiaro il proprio target e studiare una comunicazione ad hoc per il mezzo che la veicola. Non si può proporre soltanto contenuti "generalisti", che vadano bene sia per la navigazione da desktop sia per quella da app. Bisogna studiare contenuti specifici, che colpiscano l'attenzione del pubblico dell'azienda.
Esattamente come per le ricette in cucina, bisogna saper scegliere e dosare attentamente gli ingredienti per "preparare" dei buoni ris...
Bufale, clickbait ed emotività sui social: che ruolo ha il brand?
November 30th, 2016 9:23 am
Bufale, clickbait ed emotività sui social: che ruolo ha il brand?
 

Siamo capaci di distinguere una notizia vera da una bufala? Internet ultimamente è sinonimo di accesso illimitato alle informazioni, ma sembra sempre più difficile orientarsi nel mare magnum di profili reali o fake, troll o vere e proprie fonti di disinformazione.

Lo studio “Infosfera italiana 2016” dell’Università di Napoli sottolinea come gli utenti, muovendosi tra vecchi e nuovi media, attingano da questi informazioni a proprio piacimento, creando "palinsesti" in base ai propri interessi, gusti e bisogni. Gli utenti riescono così ad aggregare nuovi contenuti e diventare essi stessi fonti di informazione per altri utenti.

 

I mezzi che rendono possibile questa dinamica sono soprattutto i social network. Nonostante Mark Zuckerberg abbia più volte ribadito che la sua compagnia non produca contenuti editoriali e quindi dovrebbe essere ritenuta solo un'azienda tech, non si può negare che Facebook eserciti spesso più influenza dei media stessi. Questo...

Giornata contro la violenza sulle donne: monopolio della comunicazione istituzionale?
November 24th, 2016 10:49 am


Il 25 novembre è la giornata internazionale contro la violenza sulle donne
, una piaga sociale non facile da comunicare in modo efficace. Il motivo? In parte è dovuto alla difficoltà di trovarne una definizione: non si tratta di un fatto privato, nè di un'emergenza. Probabilmente sarebbe più corretto parlare di un fenomeno strutturale e trasversale della società.


I dati parlano chiaro. Solo in Italia, una donna su tre almeno una volta nella vita è stata vittima di violenze fisiche o psicologiche, che possono avvenire ovunque: in ufficio, a scuola, per strada, di persona o su internet. Il web e i mezzi di comunicazione sono elementi chiave nel proliferare di queste dinamiche tremende.

Le comunicazioni sociali per sensibilizzare sono innumerevoli ma non tutte sono efficaci. Colpire e far riflettere non implica necessariamente l'inizio di un processo lungo e complicato come il cambiamento culturale di un'intera società. Questo non dovrebbe essere un compito esclusivo delle isti...

Google punta sul mobile
October 18th, 2016 11:35 am





A breve Google vi stupirà. Ma non tutti apprezzeranno la “sorpresa”.

In cantiere pare ci sia, infatti, una trasformazione strutturale della SERP, l’indice dei siti web che compare davanti all’utente, dopo una ricerca su Google tramite parola chiave, che prevede la sua scorporazione in mobile e desktop.

A riferirlo è stato l'analista di Google Gary Illyes, in occasione di un evento dedicato al digital marketing.


Ciò che sconvolge maggiormente è che, dei due indici, a rivestire maggior importanza sarà quello studiato su misura per i dispositivi mobile
A parità di parole chiave inserite, l’indice dedicato a smartphone e tablet fornirà risultati sempre più aggiornati e pertinenti, rispetto a quello per desktop, a cui gran parte degli utenti è abituato.  


La manovra, ancora in fase embrionale, sembra faccia da eco alla precedente strategia adottata da Google un anno fa, in cui ad essere penalizzati erano stati i siti non ottimizzati per la visualizzazione m...